Benvenuti nel sito della

PRO LOCO MARMAROLE


 
Sede
Piazza IV Novembre
32040 LOZZO DI CADORE (Belluno)
Tel: 0435.76051
Fax: 0435.76383
prolocomarmarole@casadolomiti.it

Si segnala che a causa dei danni provocati dalle copiose precipitazioni nevose dello scorso inverno i sentieri e gli anelli di Lozzo di Cadore potrebbero non essere percorribili in totale sicurezza.

Aggiornamenti

22.07.2014: Il Sentiero Alpino N°273 (Tabià da Rin - Forcella Valdacene) è stato ripulito dagli alberi abbattuti, ed è percorribile

21.07.2014: Il Sentiero attrezzato "Amalio Da Pra" è ancora innevato ed alcune attrezzature sono state lesionate dalle precipitazioni dello scorso inverno. Finchè le Guide Alpine non lo renderanno di nuovo praticabile in sicurezza, se ne sconsiglia la percorrenza.

Il Sentiero Alpino n° 266 e stato liberato dagli alberi abbattuti.

-------

Segnalazione del C.A.I. - Sezione di Lozzo - del 26.06.2014

Si comunica che fino a tutt'oggi sono stati controllati e risultano percorribili senza pericolo, i seguenti sentieri appartenenti al territorio del Comune di Lozzo:

ANELLO DEL SOLE, SEGNAVIA N° 5 COLORE VERDE-BIANCO

VIA DELL'ALTOPIANO, SEGNAVIA N° 67 COLORE VERDE-BIANCO    (ci manca da ripulire il pezzo di "Verta Federa" interessato da alcuni cimali abbattuti, ma basta scavalcarli senza problemi) 

SENTIERO ALPINO N° 268 COLORE ROSSO-BIANCO   (il tratto di competenza del CAI Lozzo che va da: località "Val" a località "La Storta" è pulito; mentre il tratto di competenza del CAI Auronzo che va da: località "La Storta" fino al Lago di Santa Caterina è ingombro da grossi alberi che si possono aggirare)

SENTIERO ALPINO N° 266 COLORE ROSSO-BIANCO  (ci sono ancora alcuni alberi di piccole dimensioni abbattuti sul tratto che va dalla località "Prapian" bivio per "Pabrezo", alla località "Varsure" innesto con il sentiero N° 265 proveniente da Domegge. Comunque si possono scavalcare senza alcun problema. Visto che questo tratto si sviluppa lungo il confine di territorio Lozzo-Domegge, dobbiamo metterci d'accordo anche con il CAI Domegge per ripulirlo) 

Tutti gli altri sentieri, finché non saranno: controllati, ripuliti o messi in sicurezza (e ci vorrà molto tempo), sono percorribili a proprio rischio e pericolo. Si renderà nota l'agibilità man mano che verranno controllati.